mercoledì 19 febbraio 2014

Il mappamondo di Amanzio Moroncelli nella Biblioteca civica "Romolo Spezioli" di Fermo

La sala del Mappamondo, parte più antica della Biblioteca civica "Romolo Spezioli", prende nome dal mappamondo, già a Palazzo Morroni (via Marchetto Morrone n. 7), donato al Comune di Fermo nel 1782 da Ignazio Morroni.

Il mappamondo è montato su un castello di legno realizzato dall’arciprete fermano Filippo Antonio Morroni, su cui si svolge la cartografia, disegnata nel 1713 su carta dall’abate Amanzio Moroncelli (Fabriano, 1652 - Ivi, 1719), monaco silvestrino (per la committenza del mappamondo penso alla famiglia Morroni)

Nessun commento:

Posta un commento