sabato 23 settembre 2017

Fermo. Storia artistica della città del Girfalco

Molti post di questo blog, rielaborati e rivisti, sono ora in questo testo, uscito in questo mese del 2017.


venerdì 18 agosto 2017

I giorni festivi a Fermo nel Cinquecento secondo gli Statuti comunali

San Savino, comprotettore di Fermo, scultura settecentesca
Stando agli Statuti comunali i giorni festivi in città erano: le domeniche, tutte le festività dedicate alla Madre di Dio, in particolare quella dell’Assunta (15 agosto), patrona cittadina, e il giorno di San Savino, comprotettore di Fermo («cuius corpus in hac civitate requiescit»), festeggiato probabilmente il 16 agosto, il giorno successivo a quello della patrona (una tradizione arrivata fino a noi). 

venerdì 16 giugno 2017

Un perduta tavola fermana di Francesco di Gentile da Fabriano


Nella cattedrale dell'Assunta di Fermo era conservata una tavola rappresentante la Visitazione riferita a Francesco di Gentile da Fabriano. L'ultima volta ch'era stata vista in città, dov'è conservata una copia e un disegno, era collocata presso la chiesa dei Domenicani (Crowe e Cavalcaselle (1)). 


Da un contributo del 1921 di Catharine W. Pierce (2), sappiamo che la nostra tavola era collocata nel castello Bracciano. Pubblichiamo la foto tratta dal contribuito della studiosa. Già Sandra Di Provvido nel 2006 ricordava come la tavola era stata segnalata dal Berenson presso il castello di Bracciano. Scrive la studiosa: "[il dipinto] passò poi in casa De Minicis e fu riprodotto da Pacifico Mori [pittore fermano, poi trasferitosi a Roma] in un disegno, segnalato da Luigi Dania, conservato nella biblioteca comunale di Fermo [dove tuttora si trova]" (3).