lunedì 25 giugno 2018

Il copista e miniatore Pierangelo di Pietro da Montelparo

A Fermo lavorò il copista e miniatore Pierangelo di Pietro da Montelparo, a cui l’11 febbraio del 1469 don Angelo di Marino Sonatoris di Fermo commissonà, per 5 ducati e mezzo, di «realluminare quendam librum carte membrane cohopertum (sic) curamine coloris pagonatii, ligatum cum tribus corrigiis retro et clausum cum duabus corrigiis setae cilestrae», promettendo di «scribere et copiare cartas quatuordecim in eodem libro […] videlicet scribere officium plurimorum martirum, de Virginis Adnonsciatione (sic) et unam tabulam etc. et, scripto et finito dicto libro, dictus Pieragnelus promixit dicto dompno Agnelo ligare et quinternare etc. […]».


Nessun commento:

Posta un commento