domenica 8 febbraio 2015

La lettera di Cristoforo Colombo nella Biblioteca civica "Romolo Spezioli" di Fermo



L’Epistola de su gran descubrimiento, scritta nel 1493 da Cristoforo Colombo al regio tesoriere di Spagna Gabriele Sanchez, nella quale il navigatore relaziona intorno al suo primo viaggio nelle Indie, venne rinvenuta nel 1877 dal bibliotecario Filippo Raffaelli. L’incunabolo ci è pervenuto nella versione latina redatta il 29 aprile 1493 da Leandro di Cosco dall’originale in castigliano. 



L’esemplare è formato da quattro carte non numerate scritte in caratteri semigotici. La lettera è ritenuta l’editio princeps tra i sette esemplari esistenti, in quanto riporta nell’intestazione i nomi di ambedue i sovrani spagnoli, cosa che non presente nelle altre.

Nessun commento:

Posta un commento